Da “Mare nostrum” a “Mare plasticum”: oltre 200.000 tonnellate di plastica ogni anno nel Mediterraneo

02. Novembre 2020 Ambiente 0
Da “Mare nostrum” a “Mare plasticum”: oltre 200.000 tonnellate di plastica ogni anno nel  Mediterraneo
Sono ben 229.000 le tonnellate di plastica che ogni anno vengono riversate nel Mar Mediterraneo, l’equivalente di oltre 500 navi containers ogni giorno. E’ quanto mette in luce il nuovo report dell’IUCN (International Union for Conservation of Nature) sottolineando inoltre che se non verranno messe in atto significative misure per evitare questo riversamento, le quantità di ...

La vita della Terra e l’estinzione delle specie

La vita della Terra e l’estinzione delle specie
L’importanza della sopravvivenza degli animali per il Pianeta. Con questo articolo, proseguiamo nel nostro viaggio tra suolo ed estinzione delle specie. Stiamo vivendo nell’anno della biodiversità. Viviamo altresì in un periodo in cui stiamo assistendo ad alti tassi di estinzione di diverse specie. Il 40% degli insetti è a rischio estinzione, insieme al 25% degli ...

Environmental perfomance index: la classifica dei Paesi più sostenibili

Environmental perfomance index: la classifica dei Paesi più sostenibili
Ci sono Paesi più virtuosi e sostenibili, altri che faticano a mettere in pratica modelli di sviluppo in linea sia con l’Accordo di Parigi, sia con i Target dell’Agenda 2030. E’ questa la panoramica globale evidenziata nel 2020 dall’Environmental performance index (Epi), l’indice in grado di mettere in luce i passi avanti o indietro compiuti da ...

Ikea lancia il “Black Friday Green” e punta sull’economia circolare

Ikea lancia il “Black Friday Green” e punta sull’economia circolare
Ricomprare i mobili usati per dare loro una seconda vita. Così IKEA ha lanciato un proprio Black Friday alternativo e sostenibile per aiutare l’ambiente con la speciale campagna Buy Back. Coloro che restituiscono un mobile usato hanno la possibilità di ricevere un buono per il prossimo acquisto. Dare ai mobili una seconda vita Il colosso svedese dei mobili low ...

Sviluppo urbano sugli oceani: modificata un’area di circa 2 milioni di chilometri quadrati

Sviluppo urbano sugli oceani: modificata un’area di circa 2 milioni di chilometri quadrati
Le strutture marine attualmente costruite sui mari di tutto il mondo hanno già modificato, con conseguenze negative sull’equilibrio degli ecosistemi marini e sulla biodiversità, un’area di oltre 2 milioni di chilometri quadrati.  E’ questa l’estensione globale delle costruzioni artificiali dell’uomo destinata a crescere ulteriormente del 50-70% entro il 2028 e a diventare sempre più impattante, anche a causa delle ...

Ecosistemi naturali: declino pericoloso della fauna selvatica a livello globale

Ecosistemi naturali: declino pericoloso della fauna selvatica a livello globale
Una perdita di esemplari di quasi due terzi solo negli ultimi 40 anni, dovuta al sovra sfruttamento da parte dell’uomo degli habitat naturali dove hanno vissuto, indisturbati, per migliaia di anni, popolazioni  globali di mammiferi, uccelli, anfibi, rettili e pesci.    E’ questo l’allarme del Living Planet Index (LPI), fornito dalla Zoological Society of London, che ...

Il nuovo “Green Deal” dell’Unione Europea

Il nuovo “Green Deal” dell’Unione Europea
Una strategia comune per un continente a impatto zero I cambiamenti climatici e il degrado ambientale sono una minaccia enorme per l’Europa e il mondo. Per superare queste sfide, l’Europa ha elaborato una nuova strategia per la crescita, che trasformi l’Unione in un’economia moderna, efficiente sotto il profilo delle risorse, e competitiva. I principali obiettivi ...

Plastica nel mare: un’emergenza globale

Plastica nel mare: un’emergenza globale
Ogni anno, circa il 93% degli oltre 300 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica prodotti nel mondo, finisce nelle discariche e negli oceani.  Consideriamo una massa enorme di rifiuti che lentamente si decompongono, diventando sempre più piccoli e tossici e generando le famigerate “microplastiche”. Quest’ultime sono state trovate perfino nel plankton, che non soltanto costituisce la base della catena alimentare oceanica, ma ...

Risorse del pianeta: siamo in debito dal 22 agosto 2020

Risorse del pianeta: siamo in debito dal 22 agosto 2020
L’Overshoot Day, il giorno dell’anno nel quale entriamo ufficialmente in debito con i nostri ecosistemi naturali per le risorse che consumiamo, quest’anno è scattato il 22 agosto. Abbiamo guadagnato quasi un mese rispetto all’anno scorso, quando era caduto il 19 luglio. Il merito purtroppo non proviene dai nostri comportamenti maggiormente virtuosi e rispettosi del pianeta, ...